Urlo

Wrzeszcz dà l'impressione di una città separata – ha il suo centro commerciale, stazione, strade piene di caffè e un'atmosfera specifica. Anche questo quartiere di Danzica è caratterizzato da edifici e diversità colorate: in una strada, consolati silenziosi ed eleganti confinano con le sedi sbandierate dei partiti politici.

sama ul. Grunwaldzka è molto impegnato, inquinato da gas di scarico e pericoloso, nonostante in molte parti stia affogando nel verde. Wrzeszcz è anche un quartiere residenziale (quartiere ul. Batory) e storico (Case popolari Art Nouveau a Jaśkowa Dolina) – l'essenza della sua attrattiva sta in questa differenziazione.

Storia

Attraverso l'odierna Wrzeszcz, conduceva da Danzica a Oliwa e più a nord lungo il percorso, indicata dai documenti più antichi come Via Regia, cioè la Via Reale. Il nome di Wrzeszcz – precedentemente Vriest, Vriscze – associato piuttosto a forti argomentazioni, ha la stessa radice, che erica?. Wrzeszcz era già stato menzionato in 1188 r. in relazione alla concessione ai cistercensi di Oliwa il diritto di costruire mulini sul fiume Strzyża, oggi scorre con difficoltà attraverso il distretto centrale al Martwa Wisła. W XIII w. c'era un villaggio in questo luogo sviluppato dai Cistercensi, pittorescamente situato ai piedi di colline boscose. Gli abitanti erano impegnati, tra le altre cose, nella scuoiatura e nel kerfishing. W 1354 r. l'insediamento ha arricchito la proprietà del comandante di Danzica, ma già dentro 1412 r. fu dato a uno scagnozzo dei Cavalieri Teutonici di Danzica – Gerdowi van der Beckemu. Quel cavaliere olandese, che fece carriera come sindaco del Capoluogo e inquilino della Zecca Teutonica, è diventato famoso anche come un grande truffatore, che "ha rotto i soldi", suscitando una rivolta dei cittadini. I successori della famiglia van der Becke a Wrzeszcz furono la famiglia Bischoff, che durante la ribellione religiosa di 1526 r. ha sostenuto il re Sigismondo il Vecchio, respingendo così il protestantesimo e mettendo in pericolo la maggioranza dei residenti di Danzica. Nella processione dei successivi proprietari, passò il re di Prussia Federico II, che nel XVIII secolo. comprato la città. Secondo voci storiche, durante l'episodio napoleonico nella storia di Danzica, la concubina del governatore Rapp stesso viveva a Wrzeszcz. Nella seconda metà del XIX secolo. il distretto ha cominciato a cambiare in modo significativo: è stata trasformata da villetta estiva e caserma in residenza residenziale, abitata da funzionari e mercanti provenienti dalla Germania. Sono state costruite linee di tram e ferrovia, negozi, fabbriche artigianali, fabbriche. Anche i polacchi hanno segnato la loro presenza qui, creare un distretto polacco nelle vicinanze delle odierne strade Kościuszki e Chrobrego. Negli ultimi giorni della seconda guerra mondiale, la strada da Danzica a Wrzeszcz fu il luogo dell'esecuzione dei disertori tedeschi.

Accesso e orientamento

Un treno suburbano e tram vanno a Wrzeszcz dalla stazione ferroviaria principale #6, 11 io 12. Aleja Grunwaldzka è la via centrale, che alla costruzione dell'Opera Baltica cambia nome in Aleja Zwycięstwa e come tale raggiunge la Porta Oliwa. Il modo più veloce per raggiungere il centro di Wrzeszcz è con la funivia (terza tappa da Danzica Główny). La stazione ferroviaria di Wrzeszcz è un comodo punto di comunicazione – sul suo lato sud si trovano le fermate degli autobus in partenza per altri quartieri della città.

A nord dei binari

Uscendo dalla stazione verso il lato nord, vieni in Wajdeloty Street, correndo verso una graziosa rotonda all'incrocio tra le vie Aldony e Danusi. Le strade sono strette e costruite solo fino all'altezza del secondo piano. Le vetrine di molti dei negozi locali portano i tratti distintivi del passato; Puoi vedere, che c'era una macelleria o un negozio coloniale nel negozio di video. La breve Aldony Street arriva a ul. lelewela, questo è l'ex Labensweg – reso famoso nel romanzo del premio Nobel per la letteratura per l'anno 1999 Gunter Grass Un tamburo di latta. Il piccolo Oskar Matzerath del Tamburo di latta vagava per le strade tra i binari della ferrovia e Aleja Legionów.

Sam Gunter Grass, scrittore e artista visivo, è nato in 1927 r. a ul. lelewela 13 w – come ha detto – "Caserma caseggiato", che non è cambiato molto da allora, così come le case circostanti e le strade di ciottoli, la guerra aveva risparmiato questa parte di Wrzeszcz. La casa popolare si affaccia sulla biblioteca pubblica ed è ricoperta da un caratteristico intonaco arancione.

Viale Hallera e Zaspaspa

La rete delle strade di Wrzeszcz a nord-est dei binari ferroviari si basa sulle principali arterie che corrono verso nord: al. Hallera e al. Legionów. Aleja Hallera conduce al distretto di Brzeźno, dov'è una delle spiagge?. Dai finestrini del tram #13 o 15, percorrendo il viale si vedono i grandi isolati del quartiere Zaspa. Ce ne sono così tanti, è difficile da credere, che prima 30 anni c'era solo un aeroporto qui, e la spiaggia di Brzezno è stata percorsa lungo un sentiero di campo.

In via Chrobrego – parallela a Haller – ospita il cimitero Zaspa, famoso dall'ultima guerra, dove furono fucilati i difensori delle poste polacche, e molti prigionieri del campo di concentramento di Stutthof furono sepolti.

Questo articolo è stato pubblicato in Informazione e taggato , . Aggiungi ai segnalibri collegamento permanente.