Danzica – Via Podmłyńska e dintorni

Via Podmłyńska e dintorni

S.. Brigitte

Chiesa, e da 1992 r. in riconoscimento del merito – basilica, chiamata dagli abitanti di Danzica la Santa Brigida, appartiene alle chiese cattoliche più famose in Polonia per il suo ruolo, giocato nella storia del movimento sociale Solidarnosc. Tuttavia, non è facile trovarlo. Non conoscere Danzica, è meglio seguire la caratteristica, la torre di S.. Caterina, che è adiacente a S.. Brigida. Tuttavia, devi camminare intorno alla chiesa di S.. Caterina, per raggiungere la strada (in realtà è un vicolo) Professorska.
S.. Brygidy è più impressionante da sud, da dove si possono ammirare dall'ampia piazza le mura gotiche ricostruite e la luminosa torre barocca.

Dalla fondazione alla ristrutturazione

Al posto dell'ul di oggi. Suore di 1300 r. vi era una piccola cappella dell'ordine dei penitenti dedicata a S.. Maria Maddalena, in cui fu esposto al pubblico il corpo di Santa Brigida, poi trasportato da Roma via Danzica alla città svedese di Vadstena. Notizia delle benedizioni, che guadagnarono i fedeli che vegliavano sulle reliquie, contribuito all'aumento della popolarità del santo. Stabilire contatti con i fedeli di Danzica con il monastero delle Suore Brigide in Svezia ha portato alla costruzione di una chiesa al posto dell'attuale tempio (1396-1397) e al presupposto femminile, e poi l'ordine maschile secondo la regola di S.. Brigitte. Durante l'ultima guerra, il pregevole interno barocco fu completamente distrutto. La chiesa in rovina è stata lasciata solo in 1970 r. dedicato alle autorità ecclesiastiche, che ha iniziato la ristrutturazione durata diversi anni.

Tempio e prelato

Il destino della Chiesa di S.. Brigitte, situato nelle vicinanze del cantiere navale di Danzica ed essendo la chiesa degli operai del cantiere navale, intrecciato con la storia della trasformazione degli anni 80., con il destino di grandi attivisti di Solidarnosc, tra loro il sacerdote prelato Henryk Jankowski – parroco di 1970 r. Padre Jankowski è sicuramente una figura eccezionale, spesso estremo, ma sempre calde emozioni degli abitanti di Danzica. In anni 80. si è meritato come portavoce e difensore degli oppositori e dei lavoratori dei cantieri navali politicamente perseguitati. S.. Brygidy era il luogo di importanti incontri segreti, riparo, anche per Lech Wałęsa, culla di importanti iniziative sociali. Oggi padre Jankowski arricchisce la sua immagine con l'immagine di un grande uomo d'affari, politico e antisemita, per cui per qualche tempo gli fu proibito di predicare.

patrono scandinavo

Santa Brigida è nata a 1303 r. nella provincia svedese di Uppland. Suo padre era una delle persone più ricche della Svezia, lagman prowincji Uppland – Birger Persson - fondatore di numerose chiese e monasteri. La madre di Bridget – Ingeborg Bengtsdotter proveniva dal lignaggio dei re Swerker e Knut.
All'età di 16 anni Brygida ha sposato il signor Ulf Gudmarsson (il tardo lagman). Da donna sposata, divenne famosa per le sue numerose opere di misericordia: ha dato da mangiare ai poveri, visitato i malati, stava pregando, stava digiunando. Su sua iniziativa, frammenti delle Sacre Scritture e delle Vite dei Santi furono tradotti in svedese. Lei aveva 8 bambini (4 figli e 4 figlie). Era l'amministratore della corte del re. Dopo la morte del marito, si stabilì nel monastero cistercense di Alvastra (nel più antico monastero della Svezia): ha cambiato il suo vestito, stava dormendo su un tappeto, faceva gli esercizi penitenziali. Ogni venerdì si cospargeva il braccio con la cera fusa di una candela accesa e portava in bocca l'erba amara della genziana.. Da un certo punto in poi iniziano ad apparire delle visioni nella sua vita (sistematicamente) con Gesù, Maria e i santi, che parlano di Chiesa e di Stato. Bridget descrive le sue rivelazioni in svedese, e poi li traduce in latino. Queste rivelazioni pullulano di insegnamenti morali, avvertenze, minacce e annunci. Tra l'altro c'è l'annuncio della caduta dell'Ordine Teutonico. Mentre sei ancora ad Alyastra, Brigitte riceve un ordine (dall'alto al basso) la formazione di un ordine. Fa miracoli durante la sua vita. Viaggia molto: a Roma, a Cipro. Durante uno dei suoi viaggi a Roma muore. il suo cadavere “stanno viaggiando” a partire dal 2 XII 1373 r. attraverso la Carinzia, Stiria, Moravia. Polonia, Da Danzica alla Svezia (arrivaci 28 V 1374 r.), anche facendo miracoli lungo la strada.

Questo articolo è stato pubblicato in Informazione e taggato , . Aggiungi ai segnalibri collegamento permanente.