Sopot superiore

Sopot superiore

Tornando indietro lungo Aleja Niepodległości verso il centro di Sopot, cioè sud, vieni in via Jacek Malczewskiego, leader, tra gli altri. ai cimiteri di Sopot. Tra questi c'è un insolito, restaurato negli anni 80. cimitero ebraico z 1913 r., situato proprio dietro il cimitero cattolico.

cimitero ebraico

Attraverso un luminoso e semplice cancello con tre ingressi, sormontato da un'iscrizione ebraica, entra quello oscuro, terreno in leggera salita circondato da un muro. Ci sono piccoli posti su entrambi i lati del vicolo principale, probabilmente un residuo di grandi tombe. Sulla cima, al centro del cimitero, c'è un monumento della memoria, e intorno al muro – qualche matzevot historic storico. Ci, che aspettavano grandi tombe, rimarranno delusi. Il ritorno dal cimitero può essere una bella passeggiata: od ul. Jacek Malczewski, proprio dietro i cimiteri, l'ul tortuoso. Lunare, che porta a ul. 23 Marca, passando per la pittoresca Lisie Wzgórze lungo la strada.

La locanda e la corte spagnola

Od ul. 23 Marzo, ci sono sentieri che portano in cima alla collina. il. 23 Marca arriva ad al. Indipendenza, dove al no. 801 c'è un edificio di un'ex locanda del XVIII secolo., oggi in condizioni deplorevoli, l'unica decorazione di cui è un portico di legno. al n. 781 c'è una corte spagnola del XVII secolo., un monumento di Sopot dal suo periodo di massimo splendore, quando i patrizi di Danzica venivano qui per rilassarsi. La villa è lateralmente a una vicina fermata dell'autobus e la strada trafficata di certo non è ben servita; per essere precisi, non ha niente a che fare con la Spagna, ma è difficile scoprirlo, da dove viene il nome?.

Opera forestale

Od al. La via Niepodległości va a nord 1 Maggio, che apre una piccola piazza del mercato. Nel Medioevo, la sede dei sindaci di Sopot si trovava al posto della piazza del mercato, che nel XVII secolo. passò nelle mani dei residenti di Danzica, e dalla metà del XVIII secolo. apparteneva alla famiglia Przebendowski. La strada 1 Maja attraversa Armii Krajowej Street, dove si trovano gli edifici dell'Università di Danzica e la biblioteca dell'università. Continua a camminare oltre il rifugio per animali (A destra), raggiunge via Moniuszki, uscire in uno dei più affascinanti plein-air di Sopot, chiamata la valle di Prątki. Da Moniuszki Street, puoi vedere il lago Nowowiejskie che luccica tra il verde. I sentieri asfaltati che si snodano nel bosco conducono a nord-ovest fino all'ingresso principale dell'Opera forestale, in cui si svolge ogni anno il Festival Internazionale della Canzone.

Il festival contemporaneo si differenzia dal suo prototipo sia per importanza, così come il repertorio. Il sito odierno appartiene all'Opera Forestale, chi conta? 4 ha di un'area coperta da alberi secolari, è recintato e custodito. La struttura può ospitare 5 mille. spettatori, dispone di un proprio parcheggio e di strutture adeguate. Nella stagione estiva, sul palco e sul pubblico viene appeso un tetto in tessuto pesante – tartufo – 8 il tuo. Ogni festival delizia o oltraggia con il suo scenario, repertorio, creazioni, livello artistico e atmosfera, comunque è sempre un evento importante e prestigioso. Sul retro della cassa del concerto è stata costruita una sala prove per la Wojciech Rajski Chamber Orchestra, famosa in Polonia., dando anche concerti per il pubblico in loco.

Gli inizi dell'Opera Forestale in 1909 r. erano modesti: capobanda del teatro comunale di Danzica, Paul Walther-Schaffer, scoperto e apprezzato le condizioni acustiche e spettacolari della valle Prątka. Ha diffuso il suo entusiasmo per la creazione di un teatro all'aperto da parte dello stesso sindaco di Sopot - Max Woldmann – e insieme hanno iniziato a realizzare l'idea. W 1909 r. la prima rappresentazione è andata in scena sul palco coperto d'erba, che era l'opera di Kreutzer Granada Night Camp. Da allora, all'Opera forestale sono state rappresentate solo opere tedesche (le due eccezioni erano brani di Smetana e Leoncavall). A partire dal 1922 r. qui sono state esposte principalmente opere di Wagner – La Valkyrie eseguita dai principali solisti tedeschi doveva suonare straordinariamente, un'orchestra di cento e un coro amatoriale di diverse centinaia di persone provenienti da Danzica e Sopot, che si stavano preparando per lo spettacolo tutto l'anno. Con queste esibizioni, Sopot si merita il nome di "Bayreuth del Nord" – dal nome di una città della Baviera, in cui Richard Wagner iniziò l'attività di teatro musicale e dove si tengono ancora oggi festival della sua opera. Dopo l'ultima guerra, l'opera ha ospitato eventi casuali per un massimo di un anno 1961, quando è stato inaugurato il Festival Internazionale della Canzone.

Zona dell'Opera

A est della Forest Opera e Jeziorka Nowowiejskie c'è Wzniesienie Strzeleckie con un eccellente punto di osservazione. A ovest del lago c'è un sentiero che porta alla collina con il cimitero dei soldati sovietici morti nel 1945 r. L'intera area è coperta da alberi. Percorrendo il sentiero a nord-ovest, puoi raggiungere a piedi Łysa Góra, pendio senza alberi con un'altezza di. 110 m npm, che è un buon posto per le passeggiate in estate – e aquiloni volanti, e in inverno per lo sport. Tre impianti di risalita rendono più facile per gli sciatori raggiungere la vetta; C'è una pista da discesa separata e uno skilift gratuito per i bambini che vanno pazzi per lo slittino.

Più o meno all'altezza della stazione di Sopot Wyścigi, dall'altra parte di al. Indipendenza, si snoda lungo ul. Smolna (bloccare al. Indipendenza), la cui estensione – piccolo sentiero – conduce al posto, dove 3 VII 1927 r. una quercia è stata piantata in memoria del 19° Congresso mondiale degli esperantisti a Danzica. L'albero non è cresciuto grande, perché in 1939 r. fu massacrato dai nazisti, che ha così mostrato disprezzo per l'idea di esperantismo e il suo creatore – Dott. Ludwik Zamenhof – tra l'altro un ebreo. Nel centenario della nascita di Zamenhoff, S. 1959 r., qui fu piantato di nuovo un albero e fu posta una pietra con un'iscrizione commemorativa, ovviamente in esperanto.

Questo articolo è stato pubblicato in Informazione e taggato , . Aggiungi ai segnalibri collegamento permanente.