Porto di Gdynia – Via Starowiejska

Via Starowiejska e dintorni

Starowiejska, una delle strade più importanti di Gdynia, che va dalla stazione a Piazza Kaszubski, era all'inizio del XX secolo. lungo una polverosa strada di campagna, serpeggiando verso il mare tra basse capanne e staccionate sbilenche. La chiesa, costruita nel 1900 r. casa di Abramo (sotto no. 30), un po' sfuggente dal marciapiede, piccolo, attutito dal traffico stradale e da altri edifici. In anni 20. Antoni Abraham ha vissuto qui – un combattente per la polacca di Kashubia. Il cottage, che è di proprietà del Museo della città di Gdynia (ammissione 2 PLN), presenta una mostra permanente di attrezzature, Mobili e souvenir Kashubian. L'attenzione è attirata dall'abito di una donna esposto su un manichino con un lungo grembiule ricamato e un originale letto in legno ricoperto di lino a scacchi.. All'uscita di ul. Starowiejska su più. Kashubian, sotto no. 2 in piedi, risalenti anch'essi all'inizio del secolo, un piccolo convento delle Suore della Misericordia di S.. Vincent, oggi appartenente all'Ospedale della Città.

Mercato coperto

Parallela a Starowiejska, ul. Jana z Kolna è un punto importante della rete di trasporto pubblico, perché la maggior parte degli autobus di MPK Gdynia partono dalle fermate locali. tra ul. Jana z Kolna a ul. Il capo del capo di Radtke sorge un grande mercato coperto. Negli ultimi anni è stata ristrutturata e arricchita di una "piccola sala” – padiglioni nascosti sotto lo stesso tetto – è un luogo di shopping preferito dai residenti di Śródmieście. in sala, o meglio in sala, come dice la gente di Gdynia, puoi comprare quasi tutto: da uova e frutta a oro e computer and. Camminando lungo Jana z Kolna Street verso est, arriva a Żeromskiego e św. Wojciech, con le case dei pescatori conservate – abitato fino ad oggi.

Porto di Gdynia

porto di Gdynia – commerciale, guerra, pesca e porto turistico – è un porto artificiale, perché è stato costruito in riva al mare, a differenza dei porti naturali, che sono costruiti nei canali dei fiumi che sfociano nel mare. È uno dei porti più grandi e moderni del Mar Baltico. È qui 8 bacini portuali, separate l'una dall'altra da talpe in materiale da costruzione scavate dal fondo della baia durante la loro costruzione. Ci sono lunghi tratti lungo il porto 2,5 km falochrony, che indeboliscono la forza della pressione dell'onda.

Il porto può essere visto dal ponte di una nave costiera. I tour sono attraenti, anche se gli oggetti visti non sono castelli storici, ma moderni colossi di acciaio e cemento. Le dimensioni delle gru, navi e navi fanno davvero una grande impressione.

Costruzione del porto

A novembre 1920 r. Il Consiglio dei ministri dell'allora governo polacco ha approvato il primo prestito per la costruzione del porto. I preparativi sono iniziati, sacrificare l'area, affinché la cattiva sorte e i sabotaggi tedeschi non danneggino la struttura emergente. Il primo binario ferroviario è stato portato dalla stazione al mare, per facilitare il trasporto della legna, pietre e terra. Da tutta la Polonia, colpite dalla disoccupazione, i volontari sono venuti per costruire il porto. L'attuazione del piano è stata accompagnata da genuino entusiasmo polacco, che, dopo aver riconquistato l'indipendenza, erano affamati di successo e di sviluppo economico. Il porto di Gdynia doveva contribuire ad elevare il prestigio del paese. W 1922 r., dopo accese e lunghe discussioni, Il Sejm della Repubblica di Polonia ha approvato l'atto sulla sua costruzione. 29 aprile 1923 r. fu posta la prima pietra per la costruzione del porto navale. Un anno dopo, nel mese di giugno, i dignitari statali nella persona del presidente Stanisław Wojciechowski e del primo ministro generale Władysław Sikorski hanno partecipato alla cerimonia di apertura del porto temporaneo a Gdynia, così come la gente del posto da Gdynia, Danzica e Sopot. Il progettista del porto era l'ingegnere Tadeusz Wenda, ed Eugeniusz Kwiatkowski hanno dato un grande supporto all'intero progetto – allora ministro dell'Industria e del Commercio.

La prima nave oceanica, che inchiodato al molo di legno del porto, prendere emigranti polacchi, si chiamava Kentucky e batteva bandiera francese. Fino allo scoppio della guerra, il porto si stava sviluppando e acquistando importanza: w 1933 r. Danzica ha superato il volume dei trasbordi, e in quello successivo è stato annunciato il più grande porto del Mar Baltico. W 1924 r. servito 29 navi, un w 1938 r. – fino a 6498. Quattro anni prima dello scoppio della guerra, Gdynia assunse il ruolo di porto di transito per i paesi danubiani, che è stato associato ad un aumento del fatturato e un aumento del prestigio. Alla fine dell'ultima guerra, gli equipaggi tedeschi in ritirata da Gdynia bloccarono gli ingressi alle piscine con navi da guerra distrutte e minarono le acque costiere.

Viaggi in barca

Al molo della Pomerania, vicino al molo sud, dove sorge l'edificio della stazione marittima di Przybrzeżna e dove si trovano le biglietterie, le navi sono ormeggiate, puoi fare un giro del porto. Il prezzo del biglietto per una crociera oraria è nei limiti 12-20 PLN, le navi sono solitamente dotate di un bar con bevande calde, servizi igienici e altoparlanti, attraverso la quale la voce amica della guida ti informa, quello che passa solo sulla riva. Di norma, qui soffiano i venti, intensificando in autunno, che può danneggiare le orecchie troppo sensibili. Il percorso del tour è sempre lo stesso: verso il nord, poi ovest e ritorno. Già all'inizio della crociera, sul lato orientale, puoi vederlo allungarsi come un muro, diga foranea esterna a picco sul mare con un ingresso centrale e due laterali, attraverso cui le navi entrano e partono. Bloccando un tale ingresso si chiude la strada per il porto.

Il percorso del viaggio passa davanti alle banchine successive, che si chiamano: olandese, indiano, francese ecc., in onore dei paesi, le cui navi hanno fatto scalo e hanno attraccato qui. Ovviamente, al molo, diciamo, Rotterdam non è solo attraccata dalle navi di Rotterdam. Le banchine assolvono a specifiche funzioni e sono suddivise per tipologia di merce of, che viene scaricato o caricato con loro. Puoi vedere enormi container dalla nave da crociera, gru per il sollevamento di carichi e navi enormi. Tam, dove la nave da crociera vira verso ovest, a destra puoi vedere la banchina francese e il molo passeggeri. Ecco la Stazione Marittima (e l'ufficio doganale, ufficio postale, PLO) con 1933 r., al servizio delle navi passeggeri. Accanto alla stazione – Capitaneria di porto con torre di osservazione in altezza 33 m, integrato 1963 r. Le più grandi navi passeggeri si fermano alla banchina francese. È possibile raggiungere la stazione marittima dalla stazione ferroviaria principale con gli autobus #119, 137 io 147 (finire). Quando la nave vira a sinistra vicino alla banchina francese, sul lato destro puoi vedere snello, navi della marina grigia, in piedi nel porto militare di Oksywie.

Questo articolo è stato pubblicato in Informazione e taggato , . Aggiungi ai segnalibri collegamento permanente.